ORIGINI

L’azienda Agricola Venturini Baldini, nasce nel 1976, nella zona pedecollinare della provincia di Reggio Emilia, dove il microclima consente al sole di vincere la nebbia d'inverno e al fresco verde di temperare le calure estive. La tenuta, che si estende da 170 fino a 370 metri di quota per un totale di 130 ettari, 30 dei quali vitati, è stata una delle prime realtà dell’Emilia Romagna a seguire i rigidi dettami del regime biologico.

La nostra tenuta, oltre a far parte di uno splendido scenario naturalistico, si arricchisce del patrimonio  storico cui fa parte. Costruita su fondamenta matildiche, l’attuale Villa Manodori, risale agli inizi del ‘500, ed ancor oggi rievoca gli antichi fasti delle nobili famiglie cui fu dimora nel tempo, dai marchesi Fontanelli, ai conti Galliani, i conti Ancini, ed infine nell’Ottocento  residenza dei Marchesi Manodori.

Scopri di più ›

I VINI

Il marchio Venturini Baldini dal 1976 rappresenta garanzia di alta qualità per i vini squisitamente emiliani. Dai Lambruschi ai vini Dop dei Colli di Scandiano e Canossa, i prodotti della Tenuta di Roncolo, caratterizzati dal regime biologico, riescono a soddisfare i consumatori più esigenti, sensibili sia al gusto che alla salubrità del prodotto.

Scopri di più ›

LA NOSTRA ANTICA ACETAIA, L'ACETAIA DI CANOSSA

L'azienda Agricola Venturini Baldini custodisce con orgoglio una delle più grandi acetaie storiche dell’Emilia Romagna. L’acetaia, risalente al diciassettesimo secolo, si compone di 500 piccole botti di rovere, castagno, gelso, ciliegio, frassino e ginepro dove l'aceto riposa ed affina, come da disciplinare del consorzio dell'Aceto Tradizionale Balsamico di Reggio Emilia, per un minimo di 12 anni ed un massimo di 25.
Produciamo tre linee di prodotto: i Tradizionali di Reggio Emilia, la Goccia Collection, condimenti balsamici invecchiati almeno 5 anni, e quella dell'Igp di Modena.

Scopri di più ›

VILLA MANODORI XVII SECOLO

Villa Manodori fu edificata nel XVII secolo su preesistenti fondazioni di età  matildica, per volontà  dei marchesi Fontanelli, dai quali passò successivamente ai Galliani e agli Ancini. Nell'Ottocento per motivi ereditari la villa entrò in proprietà  dei nipoti di Pietro Manodori, figura di spicco della città  capoluogo, primo podestà  di Reggio, presidente del Monte di Pietà  nonchè fondatore della Cassa di Risparmio e dell'asilo per l'infanzia. L'ex Villa Manodori, oggi Venturini Baldini, si presenta a pianta rettangolare con una bella scalinata rivolta a meridione. Nell'angolo sud-ovest della villa è annesso un piccolo oratorio dedicato a San Giuseppe, mentre sotto una balconata rivolta a nord, si trova una grande ghiacciaia seminterrata. Attorno alla villa si è conservato un bellissimo giardino all'italiana, in stile neoclassico, adorno di balaustre, fregi e ornamenti in pietra. Sia la villa che il suo splendido giardino possono essere noleggiati per eventi indimenticabili

Scopri di più ›